Anabolizzanti in “Universo del Corpo”

Anabolizzanti in “Universo del Corpo”

Gli steroidi generici, chiamati corticosteroidi, sono farmaci che riducono l’infiammazione e l’attività del sistema immunitario. Il Project inVictus nasce dalla voglia di dare al fitness, al benessere e all’attività fisica una nuova Visione. Pochissimi anabolizzanti si trovano in vendita (sotto prescrizione), la maggior parte vengono usati esclusivamente all’interno degli ospedali. Pertanto, il fenomeno è un problema riguardante non solo l’etica sportiva ma anche la salute pubblica. È importante ricordare che i corticosteroidi non curano la causa ma agiscono sulla sintomatologia alleviandone i disturbi. Gli steroidi chimicamente sono composti derivati dallo sterano o ciclopentanoperidrofenantrene, da cui deriva il colesterolo, che è uno sterano a cui è stato aggiunto un ossidrile (-OH) in posizione 3 del primo anello (C3) e una ramificazione carboniosa nell’ultimo carbonio dell’ultimo anello (C17).

  • Tali indicazioni hanno esclusivamente scopo informativo e NON intendono in alcun modo sostituirsi al parere di un medico o favorire l’utilizzo di steroidi anabolizzanti, né tanto meno promuovere specifici prodotti commerciali, eventualmente indicati a puro scopo informativo.
  • Il medrossiprogesterone acetato (MPA), il 17α-acetossiprogesterone, il megestrolo acetato e il clormadinone acetato appartengono al gruppo degli acetilgestageni.
  • Quest’ultima è la fase del metabolismo caratterizzata dalla trasformazione di proteine, carboidrati, grassi e altri composti ingeriti attraverso l’alimentazione.
  • Gli operatori sanitari talvolta prescrivono gli steroidi anabolizzanti per altre condizioni.
  • Non sono presenti principi attivi ad azione farmacologica ma è sempre bene rivolgersi ad un nutrizionista e medico sportivo prima di assumere qualsiasi sostanza.

In pratica si è alla costante ricerca di diminuire, tramite modificazioni chimiche, l’androgenicità di queste sostanze. Tale caratteristica è infatti la fonte dei principali effetti collaterali legati all’uso degli steroidi anabolizzanti. Gli effetti collaterali derivanti dall’assunzione di steroidi anabolizzanti coinvolgono tutto l’organismo superando i benefici che ne derivano.

Steroidi anabolizzanti: i rischi nei giovanissimi

Il testosterone è un ormone steroideo naturale in grado di stimolare lo sviluppo e il mantenimento delle caratteristiche maschili. A causa del suo utilizzo illegale come agente ingrassante per bovini, la legge tedesca impone, nel contesto del piano di controllo dei residui, un limite di rilevazione tramite HPLC-SP e GC/MS nel plasma bovino inferiore a 0,1 μg/kg. A questo scopo viene utilizzato l’economico ed efficiente test RIDASCREEN ELISA, che vanta un limite di rilevazione pari a 0,02 μg/kg.

Sostanze

Da sempre interessata all’alimentazione e al fitness ha scelto di coniugare le sue due passioni e formarsi per far comprendere, soprattutto alle donne, quanto sia importante alimentarsi in modo adeguato e adottare uno stile di vita sano. Circa 1 milione di questi individui, quasi tutti maschi, hanno sviluppato la dipendenza da AAS, portando ad esposizione cronica di AAS. La variabilità inter-umana è molto elevata e il recupero della spermatogenesi dipende probabilmente dalla dose di anabolizzanti e dalla durata del ciclo.

Inoltre, occorre evidenziare che gli steroidi anabolizzanti acquistati al di fuori del circuito di distribuzione autorizzato (farmacie e parafarmacie) e non per fini di cura ma per usi impropri, possono risultare contraffatti o non rispettare le regole internazionali per la qualità dei medicinali. Inoltre, poiché tali sostanze possono essere iniettate, in caso di condivisione delle siringhe è possibile la trasmissione da individuo a individuo di infezioni quali epatiti e HIV. Al di là dell’integratore prescelto (spinta endocrina, insulino-simile e inibitoria, plastica diretta), per massimizzare gli effetti degli anabolizzanti naturali, è indicato seguire alcune strategie. La maggior parte degli effetti collaterali è reversibile se si interrompe l’assunzione dei farmaci, ma altri possono essere permanenti.